Menu
Viaggi da Raccontare Pasqua 2016: istruzioni per l’uso
Viaggi da raccontare » Itinerari

Pasqua 2016: istruzioni per l’uso

Partiamo dalle informazioni pratiche, vediamo se siete preparati: quand’è Pasqua quest’anno? Bravi, risposta esatta. Domenica 27 marzo. Il periodo pasquale è un momento dove si viaggia molto, un momento dove le persone si ritagliano uno spazio assieme ai loro cari e ne approfittano per vedere un posto nuovo, anche solo per un week-end.

Voi sapete già dove andare a Pasqua? Se avete ancora le idee confuse, ecco qualche consiglio e proposta interessante da ERV. Pronti?

Pasqua in Italia

Non potete viaggiare lontano ma avete comunque voglia di una piccola fuga? Tranquilli, per fortuna l’Italia ha molto da offrire. Splendidi borghi medievali in Toscana come Volterra o Pienza, meravigliose città da scoprire come Venezia o Napoli, romantiche masserie pugliesi dove rilassarsi e staccare la spina.

Per chi desidera un assaggio d’estate Pantelleria e Lampedusa sono le mete ideali: clima mite, mare, cucina appetitosa. Provare per credere J.

Pasqua all’estero

La destinazione in questo caso dipende molto da quanto tempo avete a disposizione e quanto volete spingervi oltre confine.

Se la scelta è di rimanere in Europa, optate per Siviglia e per l’Andalusia: qui ci sono tra le più tradizionali e antiche manifestazioni legate alla Settimana Santa. Preferite qualcosa di più selvaggio? Prenotate un safari in Sud Africa e divertitevi ad andare alla ricerca dei Big Five.

Per chi, invece, è affascinato dall’Oriente e vuole godersi queste terre che rinascono e sbocciano con l’arrivo della bella stagione, può organizzare un viaggio in Giappone nel periodo della fioritura dei ciliegi.

Pasqua al caldo

Non vedete l’ora di avere i piedi pieni di sabbia e il segno del costume? Allora la Pasqua è l’occasione giusta per un viaggio fatto di acque cristalline e pesci colorati.

Scegliete le Maldive: marzo è il mese ideale per una vacanza in un atollo paradisiaco prima che arrivino i monsoni a rovinare la festa. Se preferite qualcosa di più vicino, prenotate un soggiorno in un’isola delle Canarie: anche lì ci si abbronza e si fa surf!

Pasqua al freddo

Ultimi giorni utili per scendere sulle piste da sci e fare scorta di neve fino al prossimo inverno. Rimanendo in Italia, la Valle d’Aosta ha molto da offrire: comprensori attrezzatissimi, cibo succulento a base di polenta concia e spezzatino, grolla dell’amicizia per chiudere in bellezza la giornata.

Se volete varcare la frontira, dirigetevi verso i comprensori svizzeri come Saint Moritz o Verbier.

Pasqua negli USA

Anche gli Stati Uniti sono una meta fantastica per un break prima delle vacanze estive. La tradizione vuole che gli americani trascorrano la Pasqua in famiglia, organizzando feste ed eventi cittadini da non perdere.

Da New York a Washington, ecco le migliori destinazioni dove festeggiare una Pasqua a stelle e strisce.

Pasqua senza inconvenienti

Non vedete l’ora di fare le valige e innamorarvi di un nuovo posto nel mondo? Bene, prima però ricordatevi di un tema molto importante: la vostra sicurezza e quella dei vostri cari mentre siete in vacanza.

A questo ci pensa ERV con le sue polizze viaggio, che vi proteggono da spiacevoli situazioni e che vi danno il loro supporto in caso di difficoltà.

Buona Pasqua 2016!